Go to Top

Addominoplastica

OBIETTIVI

Lo scopo dell’intervento di addominoplastica è appiattire un addome prominente, eliminando la pelle ed il grasso in eccesso, ridando tono alla parete muscolare.

 

RISULTATI

L’addominoplastica è l’intervento di chirurgia plastica per la rimozione del tessuto adiposo in eccesso e delle pieghe cutanee nella parte centrale e bassa dell’addome, al fine di tendere la parete addominale e migliorare l’aspetto di un addome prominente.

La dieta e l’esercizio fisico da soli non possono produrre tale risultato, poiché questa situazione è spesso accompagnata dall’allontanamento dei muscoli addominali fra loro e dall’indebolimento della parete addominale stessa.

La procedura di addominoplastica consiste nell’asportazione della cute in eccesso e nel rassodamento dell’addome, mediante il riposizionamento delle fasce muscolari.

Le smagliature, quando possibile, vengono rimosse con l’eccesso di cute che viene asportata, registrando un deciso miglioramento.

Il rassodamento chirurgico passa attraverso due vie: quella tradizionale (dermolipectomia addominale) e quella più innovativa (mini-addominoplastica o lifting microchirurgico dell’addome).

L’intervento può essere abbinato ad una liposuzione dell’addome.

 

grafica-zango-15